Non solo spettacolo

CORONAVIRUS: LO SPETTACOLO DAL VIVO “LUOGO SICURO”. DALLA RIAPERTURA UN SOLO CONTAGIO SU 350MILA SPETTATORI

9
Tempo di lettura: < 1 minuto

E’ quanto emerge da uno studio dell’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo

Su 347.262 spettatori in 2.782 spettacoli monitorati tra lirica, prosa, danza e concerti, con una media di 130 presenze per ciascun evento, nel periodo che va dal 15 giugno (giorno della riapertura dopo il lockdown) ad inizio ottobre, si registra un solo caso di contagio da Covid 19 sulla base delle segnalazioni pervenute dalle ASL territoriali. Una percentuale, questa, pari allo zero e assolutamente irrilevante, che testimonia quanto i luoghi che continuano ad ospitare lo spettacolo siano assolutamente sicuri.

E’ quanto emerge da un’indagine elaborata dall’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo su un campione interamente rappresentativo della pluralità dei generi e dei settori dello spettacolo dal vivo e che copre tutto il territorio nazionale.

Uno studio che, grazie all’APP IMMUNI, ha individuato un solo “caso positivo”, e che in seguito ad accertamenti sanitari ha certificato la negatività di tutti gli spettatori entrati in contatto con lo stesso.

L’assenza di casi dal giorno in cui sono state riprese le attività di spettacolo, se correlata alla curva crescente di contagi che purtroppo sta colpendo il nostro Paese nelle ultime settimane, evidenzia quindi come il settore dello spettacolo sia stato, in termini di sicurezza, assolutamente “virtuoso”, grazie alla professionalità degli operatori ed al senso civico degli spettatori.

L’esito dell’indagine dimostra, numeri alla mano, come il settore dello spettacolo, sempre nel pieno rispetto delle norme igienico sanitarie, ha dimostrato di essere capace di garantire la massima sicurezza ai propri lavoratori e al proprio pubblico.

ROMA, CHIUDONO IL TEATRO DELL’ANGELO ED IL SALONE MARGHERITA.

Articolo precedente

SPAZIO TEATRO 89 PROSEGUONO I CONCERTI

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

9 Commenti

  1. […] parte del Governo, come tra l’altro paventato da molto operatori del settore anche tramite le colonne del nostro […]

  2. […] halls are safe,” Lorini reiterates, who also remembers the Agis figure on the live show released today: Only 1 positive out of 350 thousand spectators. “We can appeal as much as we want but now it […]

  3. […] e protagonisti Lisette Oropesa e Juan Diego Flórez).I luoghi di spettacolo sono, numeri alla mano, sicuri, come dimostrato dallo Studio dell’Agis ormai diventato virale (da metà giugno a inizio ottobre […]

  4. […] spazi dello spettacolo sono luoghi virtuosi, controllo e prevenzione sono parole entrate ormai nel lessico quotidiano di uno dei comparti più […]

  5. […] frequenze di RADIO 24, infatti, Mieli ha citato lo scorso venerdì i numeri diffusi dallo studio AGIS in merito alla sicurezza dei luoghi di spettacolo, sottolineando come “su quasi 350mila […]

  6. […] frequenze di RADIO 24, infatti, Mieli ha citato lo scorso venerdì i numeri diffusi dallo studio AGIS in merito alla sicurezza dei luoghi di spettacolo, sottolineando come “su quasi 350mila […]

  7. […] del pubblico, ma testimonia quanto la percezione degli spettatori verso i luoghi di spettacolo (come dimostrato dallo Studio dell’AGIS), sia di assoluta sicurezza, grazie a tutte le norme di sicurezza messe in atto dagli operatori del […]

  8. […] tra questi, si richiede espressamente di valutare la posizione di cinema e teatri valutando i dati epidemiologici di riferimento. In ultimo Bonaccini  auspica che nel DPCM  il Governo si impegni a ristorare le attività che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *