MusicaNews

ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO DANCEFLOOR

0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Martedì 28 settembre alla Nuvola di Fuksas arriva Danceflooril nuovo progetto dell’Orchestra di Piazza Vittorio, l’ensemble multietnico fondato nel 2002 da Mario Tronco e oggi famoso in tutto il mondo.

L’evento è il terzo appuntamento di Riemergere – lo straordinario programma di eventi ideato da EUR Culture per Roma e realizzato da EUR S.p.A. con la direzione artistica di Oscar Pizzo, che fino al 29 giugno 2022 presenta oltre 100 eventi artistico-culturali con più di 600 tra artisti ed esponenti della cultura per quasi 10 mesi di appuntamenti fra la Nuvola di Massimiliano Fuksas, il Palazzo dei Congressi e l’intero quartiere EUR.

Dancefloor è uno spettacolo dedicato al ballo, al ritmo e alla musica che supera i generi, gli stili e le nazioni, per raccontare la storia di un’utopia diventata realtà. Un viaggio per ripercorrere le tappe fondamentali di un progetto che ha ridefinito il concetto stesso di world music, ispirando decine di esperienze analoghe in Italia e nel mondo, e facendo dell’Orchestra il segno tangibile di una scommessa possibile: tenere insieme continenti diversi con le loro culture, i loro suoni e la loro storia.

“Sarà uno show in cui la musica, il ritmo e il ballo saranno di nuovo gli unici protagonisti e che rappresenta per l’Orchestra di Piazza Vittorio un ritorno alle origini e, contemporaneamente, un salto nel futuro, affrontati con lo spirito fresco di un diciottenne e la consapevolezza dell’esperienza accumulata in questi anni. Si balla per fare l’amore, per esprimere gioia, per lottare, per scandire il tempo del lavoro e anche per pregare. E sarà questo il fulcro del nuovo concerto: una curiosa pista da ballo fatta di ritmi e storie diverse.” (Mario Tronco)

Dancefloor passerà in rassegna questo entusiasmante percorso, attraverso le tappe della storia di un ensemble nel frattempo diventato formazione stabile e ormai rodatissima che, partendo dalla musica tradizionale, mischiandola e intingendola con rock, pop, reggae, e classica, ha portato in giro per i palchi e i teatri di tutto il pianeta un originalissimo “suono del mondo”.

LA STREET ART DI FEDERICO ZENOBI INCONTRA L’OPERA DI BRUNO D’ACERVIA

Articolo precedente

“TEATRO PICCOLISSIMO… E NON SOLO” LA RASSEGNA TEATRALE PER L’INFANZIA DI SPAZIO TEATRO 89

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Musica