DanzaFestivalNews

TORINODANZA FESTIVAL OSPITA I PEEPING TOM , UNA DELLE COMPAGNIE DI TEATRO-DANZA PIÙ INCISIVE DELLA SCENA INTERNAZIONALE

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il successo della Trilogia della famiglia  nel 2019, la compagnia belga Peeping Tom  di Gabriela Carrizo  e Franck Chartier torna protagonista al Torinodanza Festival  con TRIPTYCH , in programma venerdì 10settembre , alle 20.45, alle Fonderie Limone di Moncalieri. Adattamento di tre pezzi brevi originariamente creati  dai due registi/coreografi fra il 2013 e il 2017 per il Nederlands Dans Theater – THE MISSING DOOR , THE LOST ROOM  e THE HIDDEN FLOOR ,  quest’ultimo presentato in prima nazionale a Torino  –, questa nuova creazione sposa l’estetica iperrealista e astratta di Peeping Tom, riconosciuta fra le avanguardie del teatro-danza più incisive della scena internazionale. Con il loro linguaggio estremo di movimento e performance, Carrizo e Chartier evocano un universo impenetrabile, oscuro ed enigmatico, dove sogno e realtà si confondono e compenetrano, alla maniera del cinema visionario di David Lynch. 

«I gustosi ingredienti dei fondatori del celebre collettivo belga Peeping Tom sono tornati: danza, acrobazie, illusionismo, suspense cinematografica. E folle umorismo […] Le doti attoriali degli otto straordinari danzatori sono impiegate alla perfezione.»  (NRC Handelsblad) 

Lo spettacolo, che ha debuttato al Teatro Central di Siviglia nel gennaio del 2021, vede le scenografie di Gabriela Carrizo  e Justine Bougerol ,  i costumi di Seoljin Kim , Yi-chun Liu , Louis-Clément Da Costa  e le luci di Tom Visser .  Otto danzatori isolati nel tempo e nello spazio – Konan Dayot , Fons Dhossche , Lauren Langlois , Panos Malactos , Alejandro Moya , Fanny Sage , Eliana Stragapede e Wan-Lun Yu  – si allontanano e si cercano l’un l’altro spasmodicamente, tentando di recuperare e rivivere i propri ricordi distorti entro un labirinto di porte mancanti, stanze perdute e pavimenti nascosti. I cambi di scena fra i tre lavori sono effettuati in piena vista e diventano parte integrante dello spettacolo, come in un montaggio cinematografico dal vivo: The missing door  si svolge in un corridoio pieno di porte che non si aprono; la cabina di una nave fa da sfondo a The lost room ; l’ambiente pubblico di un ristorante abbandonato, dove la natura ha preso il sopravvento, circonda The hidden floor . Sono luoghi claustrofobici da cui i personaggi non possono sfuggire, costretti a vagare fra passato e presente in un’atmosfera di malinconica nostalgia per il futuro. 

Triptych  sarà replicato alle Fonderie Limone di Moncalieri sabato 11 settembre  alle 20.45 e domenica 12 settembre  alle 15.30. Inoltre, in collaborazione con Oriente Occidente nell’ambito del progetto Europe Beyond Access  sostenuto dal programma Creative Europe e grazie anche al contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo – bando SWITCH_Strategie  e strumenti per la digital transformation nella cultura , quest’ultima replica sarà resa accessibile ai non vedenti e agli ipovedenti. Sono infatti previsti (su prenotazione) un tour tattile delle scene  prima dello spettacolo e un servizio di audiodescrizione per tutta la durata delle performance. Sul sito e sulla App di Torinodanza sarà inoltre disponibile un’audiointroduzione. 

PNRR, LEGAME TRA FESTIVAL E CITTA’ E SOSTENIBILITA’

Articolo precedente

DAL 10 AL 20 SETTEMBRE A CAPRI ARRIVA IL CANTO DELLE SIRENE- FESTIVAL INTERNAZIONALE

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Danza