Connect with us

Cosa stai cercando?

Teatro Ariston, febbraio 2023 - foto via Ufficio Stampa Teatro Ariston

Agis, Festival di Sanremo

Oltre Sanremo: il Teatro Ariston racconta il Festival – 8 febbraio

Oltre Sanremo: il 73esimo Festival della Canzone Italiana raccontato da Walter Vacchino, proprietario del Teatro Ariston.

Tempo di lettura: 2 minuti

08 Febbraio – Il Teatro Ariston non è un semplice luogo, ma un simbolo della musica italiana, testimone di come il mondo dello spettacolo si sia evoluto negli anni, e così anche il Paese.

Ne è pienamente convinto Walter Vacchino, proprietario dell’Ariston, che sta accogliendo la settantatreesima edizione del Festival della Canzone Italiana.

La prima serata ha avuto un prologo eccezionale, che è stata la consacrazione di 73 anni di lavoro.
Nato nel 1951, per opera di 
Amilcare Rambaldi (futuro creatore della rassegna Tenco), fiorista e componente della commissione del casinò che aveva inventato un Festival della canzone per attirare i turisti.
L’anima musicale di Sanremo è opera di questo fiorista illuminato, ed è a lui che il mondo della canzone deve dire grazie.

La prima serata, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, testimonia una ripresa davvero straordinaria per il Festival. Il senso di serenità, di futuro e di speranza che ci ha suscitato all’apertura del Festival è estremamente rassicurante per tutti noi.

Un prologo impreziosito anche dalla presenza di Roberto Benigni e dalla sua riflessione sulla Costituzione italiana e sui diritti nel nostro paese.

Aggiungo che questa mattina all’Ariston abbiamo fatto un incontro con le autorità, il prefetto e il procuratore della Repubblica con i ragazzi delle scuole del cinema Ritz. Nell’occasione è stato presentato il documentario “Senza Rete”, realizzato in collaborazione la Polizia di Stato, che parla di cyberbullismo. È importante sottolineare come, nonostante il Festival, l’Ariston svolge anche una funzione di carattere cinematografico di incontro con le scuole all’interno della sua struttura.

Tutto questo è la chiusura di un lavoro cominciato tre anni fa con la pandemia, quando il teatro è stato più a rischio, e che ieri ci ha regalato un prologo eccezionale per questo Festival.

Lo testimoniano anche i dati di ieri sera: Sanremo ha raggiunto il 62% di share, che significa ben oltre 10 milioni di spettatori in prima serata. Sono valori che non hanno riscontro nella tv generalista di tutto il mondo. E riguardano solamente i dati di audience, da cui manca tutta la parte social.

Il pregio di Amadeus e di Chiara Ferragni è stato quello mi mostrare la capacità di riuscire a creare un grande flusso e una connessione tra web e palcoscenico. Una dimensione che andrebbe indagata più a fondo e portata

alla luce, perché mostra anche come tanti giovani sono collegati con gli artisti in gara.

La classifica, da Mengoni ad Anna Oxa, crea una questione di gusti e sensibilità che può avere diverse forme, a seconda del pubblico. E questo sarà un po’ il divertimento delle prossime serate: vedere come evolverà questa classifica.

Infine, è importante notare come la città di Sanremo ha vissuto un esplosione di palco su tutta la sua superficie, uscendo fuori dal teatro in sé. Dal Green carpet con radio2 al il palco in piazza Colombo: la musica del palco dell’Ariston è esplosa nella città”.

Walter Vacchino
Walter Vacchino
Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Spettacolo, Spettacolo dal vivo

Più eventi (3,5 milioni, +15% sul 2022), più spettatori (quasi 265 milioni, +30% sul 2022), più luoghi di spettacolo (116.681, +14% sul 2022) e...

Spettacolo dal vivo, Tecnologia e spettacolo

L’unione tra sostenibilità, connettività e networking è alla base di GreenkedIn: la nuova piattaforma nata da un progetto di Fondazione Cirko Vertigo, in collaborazione con Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia – e in...

Ministero della Cultura, Spettacolo

18 agosto 2025: è la nuova data fissata per la scadenza della delega al Governo per la stesura del Codice dello Spettacolo. La commissione...

Danza

Sarà Wayne McGregor il Direttore artistico del Settore Danza della Biennale di Venezia per il biennio 2025/2026. Lo ha annunciato questa mattina il Consiglio di Amministrazione, presieduto da Pietrangelo Buttafuoco. Wayne McGregor era stato...

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.