Multidisciplinare

“#RICOMINCIAMO” OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI

0
Tempo di lettura: 4 minuti
PROGRAMMA
Maria Pia Ammirati ,2021

Si comincia Venerdì 3 dicembre con un nuovo appuntamento di Prospettive d’autore a cura di Valentina Farinaccio, che ospita Maria Pia Ammirati. Autrice di Vita ordinaria di una donna di strada (Mondadori, 2021), viaggio nel cuore oscuro dell’Europa della prostituzione, Maria Pia Ammirati ha un rapporto forte e ancestrale che si declina in molteplici possibilità creative. Il giornalismo, il romanzo, la poesia, la critica letteraria, il racconto. E le donne, le donne quasi sempre al centro, come mondi da esplorare all’infinito. Sarà bello viaggiare insieme a lei dentro questa storia viscerale e toccante.

Domenica 5 protagonista del format Ridere di nuovo, novità nella programmazione di Officina Pasolini, è Edoardo Ferrario, romano, classe 1987, definito il “Verdone” della stand-up comedy che è riuscito a rivoluzionare rendendola popolare in Italia. Con il suo umorismo irresistibile e tagliente è uno dei comedians più amati del momento, capace di declinare la sua comicità unica in mille modi diversi, grazie a spettacoli dal vivo, in radio, tv e, di recente, con il suo primo libro Siete persone cattive – Storie comiche di mostri italiani e attraverso il podcast settimanale Cachemire – Un podcast morbidissimo, condotto insieme al collega comico Luca Ravenna. Sul palco di Officina Pasolini il comico risponderà alle domande di Gino Castaldo. Quattro chiacchiere per capire da dove arriva e dove vuole arrivare questo giovane artista di cui tutti parlano, che è stato il primo italiano ad avere un suo show su Netflix, sbarcando anche sulla BBC protagonista dello show radiofonico con milioni di ascoltatori giornalieri “The Arts Hour on Tour in Rome”.

Lunedì 6 Enrico Deregibus incontra Mario Venuti per raccontare alcuni momenti della sua carriera, a partire dall’esperienza fulgida e seminale negli anni ottanta con i Denovo per arrivare ai successi solistici dei decenni successivi sino a Tropitalia, il recente disco in cui l’artista siciliano interpreta  undici brani della storia della canzone italiana rimodellandoli con ritmi e sonorità brasiliane.  Un grande affresco dai colori dei tropici, amore dichiarato ed espresso da Venuti sin dai tempi di Fortuna, primo singolo dell’esordio solista del 1994.

Martedì 7 ancora un appuntamento di Prospettive d’autore, il ciclo di incontri ideato e condotto da Valentina Farinaccio che incontra Melissa Panarello. Sono passati quasi vent’anni da quando il suo nome, seguito dall’iniziale del cognome, ha letteralmente conquistato il mondo: 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire ha avuto, e continua ad avere, un successo straordinario. Intanto, però, Melissa Panarello è diventata grande. E la sua voce, fra le più autentiche e versatili del panorama letterario italiano, si è meritata uno spazio tutto suo, fatto di romanzi, racconti, televisione, stelle e tarocchi, recensioni di cartoni animati e podcast. Agente letteraria per la sua PAL (la Piccola Agenzia Letteraria che ha fondato di recente per dare luce, soprattutto, alle scrittrici e agli scrittori esordienti), Melissa Panarello ha appena pubblicato un libro bellissimo e importante che ci fa riscoprire la vita della più grande e rivoluzionaria astrologa italiana di tutti i tempi: Lisa Morpurgo (Giulio Perrone Editore, 2021).

Venerdì 10 e Sabato 11 toccherà ai giovani artisti della sezione Canzone dividersi la scena con il  Concerto di fine anno a cura di Piero Fabrizi. Una selezione di brani inediti scritti dagli stessi giovani musicisti e arrangiati per essere accompagnati da musicisti professionisti. Un viaggio musicale tra i sogni e le emozioni di una giovane generazione autoriale, che si prepara ad ‘assaltare’ il futuro.

Domenica 12 tornano con i loro spettacoli in pillole le attrici e gli attori di Superficie Live Show – Attori sul palco a portata di video Una serata di monologhi teatrali, brevi video con racconti e testimonianze di lavoro, musica live, per un nuovo contenuto fatto di un nuovo linguaggio recitativo che si potrebbe riassumere in un mix fra cinema e teatro. Uno show che mette al centro di tutto l’artista e la sua performance, andando a sperimentare una nuova forma di esibizione che non vuole essere teatro in streaming, quanto piuttosto un nuovo mix fra le forme di recitazione che siamo abituati a vedere. L’intensità dell’esibizione dal vivo, unita alla potenza di dettaglio della telecamera. Drammatici, comici, sia inediti sia tratti da opere famose, i pezzi eseguiti nel corso della serata da Valeria Angelozzi, Luca Di Capua, Lucio De Francesco, Giuseppe Ragone, Valeria Angelozzi, Nika Perrone & Mario Paradiso. Interverrà anche la casting director Flavia Toti Lombardozzi,mentrel’ospite speciale sarà Edoardo Purgatori. Musica live a a cura di Munendo.

Martedì 21 Tosca e Giorgio Cappozzo chiudono la programmazione di dicembre con un nuovo atteso live di D’Altro Canto, format che riprende nel titolo il nome dell’album di Tosca, uscito in edizione limitata con le cover eseguite durante l’omonima trasmissione di Radio3. L’appuntamento è dedicato al Natale e avrà come ospiti Maria Pia De Vito,  Irene Grandi e il trio napoletano Suonno D’Ajere, composto da Irene Scarpato (voce), Gian Marco Libeccio (chitarra classica) e Marcello Smigliante Gentile (mandoloncello e mandolino). Sul palco anche Joe Barbieri, a cui è affidata la direzione musicale del format, Giovanna Famulari al violoncello e pianoforte e Massimo De Lorenzi alla chitarra. 

ART VOICE CHRISTMAS SONGS 2021

Articolo precedente

WEEKEND DI SPETTACOLI PER TUTTE LE ETÀ AL TEATRO KISMET

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *