Connect with us

Cosa stai cercando?

Uncategorized

Convivio, ecosostenibilità e spettacolo dal vivo

Tempo di lettura: 4 minuti

Nell’ambito dell’Assemblea Generale di Italiafestival, che si è svolta in collaborazione con la Fondazione Taormina Arte, il pomeriggio del 9 luglio nella splendida cornice di Taormina, importanti protagonisti del settore hanno dialogato sul tema “Ecosostenibilità e spettacolo dal vivo” nel corso di un incontro denominato “Convivio”.

Il saluto di Gabriele Lavia

Il rimando al titolo dell’opera dantesca non è casuale, centrata la volontà dell’associazione multidisciplinare formata da alcuni tra i più prestigiosi festival italiani, di imbandire un ‘banchetto’ di idee, proposte e buone pratiche finalizzate a integrare, secondo una prospettiva condivisa, spettacolo dal vivo e sostenibilità ambientale.

Convivio, dunque, inteso come convivenza tra arte e natura, ma anche come condivisione di intenti tra realtà diverse ma accomunate da un obiettivo comune.

Convivio

Nella bella location della “Casa del cinema” di Taormina, si nono incrociate esperienze di buone pratiche, di pianificazione e di monitoraggio tra diversi attori impegnati nel virare la tradizionale gestione dello spettacolo dal vivo, anche e soprattutto in chiave green.

Dopo i saluti di Ester Bonafede, neo Sovrintendente della Fondazione Taormina Arte, che ha ospitato i lavori, sono intervenuti Maria Luisa Amante, Dirigente del Servizio I – Direzione Generale Creatività Contemporanea del Mic, Mariano Festa, Responsabile dei Rapporti Istituzionali del Teatro alla Scala di Milano, Domenico Barbuto, Direttore Esecutivo AGIS, Alexandra Bobes, Direttrice di France Festivals (l’omologa francese di Italiafestival), Romano Ugolini, creatore e responsabile di Ambiente e Salute.

Francesco Perrotta ed Ester Bonafede

L’evento, moderato da Francesco Maria Perrotta, ha registrato la partecipazione di numerosi soci:

  • Settimane Musicali Meranesi Südtirol Festival Merano
  • Rossini Opera Festival
  • Settimane Musicali di Stresa
  • Ravenna Festival
  • Festival di Musica Sacra di Pordenone
  • Rete AreaSud
  • Festival d’Autunno
  • Rete A.T.F.
  • Festival Maggio all’Infanzia
  • Festival Borgate dal Vivo
  • Festival Primavera dei Teatri
  • Festival Pergolesi Spontini
  • Festival Armonie d’Arte
  • Campania Teatro Festival
  • Piccolo Opera Festival
  • Rete Ar.Te.
  • Festival Chiari di Luna

Durante l’intervento della dott.ssa Maria Luisa Amante del Mic è stata sottolineata la mancanza di una chiara definizione di “Impresa Culturale e Creativa”, considerazione sollevata per cercare, in futuro, di arginare la partecipazione agli importanti bandi da destinare a chi esercita con qualità la propria missione.

Romano Ugolini, Ambiente e Salute, è intervenuto sulla necessità di dare immediate risposte alla sostenibilità anche in chiave culturale: strategie di riutilizzo, risparmio e riutilizzo dei materiali scenici, … La “Certificazione ecoevents“ è un mezzo.

“Ogni evento può abbassare il suo impatto ambientale ma i processi virtuosi hanno costi, difficili da sostenere soprattutto per i più piccoli”...

Mariano Festa, Rapporti Istituzionali Teatro alla Scala, ha illustrato le linee progettuali del Teatro alla Scala in termini di transizione ecologica e proposto una riflessione complessiva sui punti più sensibili nel rapporto tra spettacolo dal vivo e sostenibilità.

“Su impulso del Sovrintendente Meyer e grazie alle collaborazioni istituzionali ai diversi livelli centrale e locale, il Teatro alla Scala è impegnato a rinnovare tecnologie, strumenti e processi, al fine di ridurre l’uso di carta, migliorare la differenziazione dei rifiuti e mitigare il più possibile l’impatto ambientale in termini di emissioni.

Tra i vari progetti: sostituzione dei serramenti e dei corpi illuminanti, installazione di pannelli fotovoltaici, sistemi di controllo intelligente del fabbisogno energetico, digitalizzazione dei processi lavorativi, delle partiture, dei programmi di sala”.

Domenico Barbuto dell’Agis ha relazionato su FUS e PNRR ma anche molte altre opportunità da cogliere per i soci AGIS.

Alexandra Bobes, Federazione dei festival francesi di spettacolo dal vivo, ha illustrato l’operato dell’associazione francese omologa di Italiafestival. France Festivals conta 100 festival con budget da 50mila a 15milioni di euro per un totale di circa 3mila spettacoli all’anno. France Festivals fa lobbying, informazione, assistenza amministrativa, fa accordi. Presentata la pubblicazione “SoFest”, uno studio nazionale in 7 parti sull’Impronta sociale e territoriale dei festival in Francia.

3 anni di studio

240 festivals analizzati nel 2020 e 1160 nel 2021
3.500 volontari hanno risposto al questionario
Più di 150 interviste e osservazioni sul posto
30.000 questionari raccolti tra il pubblico
13 regioni e 15 partner
5 presentazioni pubbliche dal 2020 al 2021
1 conferenza nazionale nel 2021
1 libro

Gabriele Ribis, Piccolo Opera Festival, nell’illustrare la sua esperienza pubblico/privata, ha presentato il teatro all’aperto nel parco del Castello di Spessa a Capriva del Friuli (Gorizia). Un teatro “di verzura” nato in una dimora privata e realizzato dalla proprietà della stessa, potenziale prossima nuova casa del Piccolo Opera Festival che da molti anni sta contribuendo alla diffusione dell’arte lirica fra Italia e Slovenia in direzione di Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della Cultura 2025.

Cristian Della Chiara, Rossini Opera Festival, è intervenuto presentando il lavoro che il Rof sta effettuando per ottenere la “Certificazione ecoevents“, in attesa di Pesaro 2024.

Il Presidente di Italiafestival ha esortato i partecipanti a fare rete, tra festival ma anche tra enti e istituzioni.

“Italiafestival non è nuova a incontri come questi. Lo spessore culturale e professionale dei relatori ha contribuito ad arricchire ulteriormente i festival intervenuti.

Annualmente, almeno un’assemblea dei soci è ospitata da uno dei festival in piena programmazione e prevede un convegno su tematiche legate al particolare contesto che lo spettacolo dal vivo attraversa.

Dopo Roma, Merano, Ravenna, Viareggio, Bari, …, Taormina. Ringrazio tutti i relatori, i molti festival intervenuti e la Fondazione Taormina Arte con la quale abbiamo organizzato giornate di lavoro pregne”…

L’intera delegazione intervenuta a Taormina ha assistito all’esibizione dell’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo diretta dal Direttore Lorenzo Viotti, nello splendido scenario del Teatro Antico.

L’Orchestra Sinfonica del Teatro Massimo di Palermo
Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Agis, Ministero della Cultura

Documento scaricabile Si è svolto il 20 luglio a Roma, presso la Sala Spadolini del MiC, l’incontro “Proposte per decreti attuativi relativi al codice...

Agis, Festival

Il Direttore Esecutivo dell’Agis sull’esperienza di Agis nei bandi del Pnrr L’Agis ha colto in maniera efficace l’opportunità dei bandi del Pnrr per dare...

Agis, Anci

Il delegato PNRR Agis, Francesco Maria Perrotta, plaude all’iniziativa del Presidente dell’Anci Antonio Decaro, il quale – rivolgendosi con una lettera al ministro della...

Agis

È stata sottoscritta una importante convenzione tra Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) e Intesa Sanpaolo per il rilancio del settore dello spettacolo e...

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.