FestivalNewsStorie di Musica

RICCARDO MUTI E L’ORCHESTRA CHERUBINI AL TEATRO MERCADANTE DI NAPOLI

0
Tempo di lettura: 2 minuti

È Napoli la seconda tappa della tournée di Riccardo Muti con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, organizzata da Ravenna Festival: il concerto registrato al Teatro Mercadante sarà in streaming gratuito dalle ore 20 di venerdì 26 marzo https://www.ravennafestival.live/ansa.it http://ansa.itcultura.regione.campania.it http://cultura.regione.campania.it e sul sito ufficiale del Campania Teatro Festival 
https://campaniateatrofestival.it/spettacolo/riccardo-muti-e-lorchestra-cherubini/, di cui l’evento rappresenta un’anteprima all’edizione 2021. Il ritorno del Maestro nella sua città natale si è compiuto sotto il doppio segno dell’attenzione per le nuove generazioni – in prima fila digitale l’Orchestra dei giovani di Scampia che venerdì scorso, nell’ambito del progetto “Musica libera tutti”, hanno assistito in diretta alla prova generale – e della celebrazione della grande eredità musicale e culturale della Scuola Napoletana. Il concerto si apre infatti con la Sinfonia spagnola da I due Figaro di Mercadante; è invece la Sinfonia n. 9 di Schubert, detta “Grande”, a completare il programma. 
In collaborazione con RMMUSIC, l’evento rimarrà disponibile per trenta giorni a partire dalla prima trasmissione.

In quello stesso dicembre 1870 in cui moriva Saverio Mercadante, il Teatro già detto del Fondo fu intitolato al compositore che per trent’anni aveva diretto il Conservatorio di Napoli; tributo più che naturale per un teatro inaugurato con L’infedele fedele di Domenico Cimarosa, altro illustre rappresentante di quella costellazione musicale partenopea che per secoli ha arricchito le scene d’Europa. Il concerto di Muti e della Cherubini scrive un nuovo capitolo nella storia che lega questo teatro alla Scuola napoletana. E, proprio come la Sinfonia n. 9 di Franz Schubert – eseguita solo nel 1839 dopo che Schumann l’aveva riscoperta fra le carte dell’autore – anche I due Figarosono una partitura “ritrovata”. L’unica copia manoscritta completa è stato rinvenuta a Madrid nel 2009; è infatti per le scene della capitale spagnola che Mercadante aveva creato l’opera su libretto di Felice Romani, come prosecuzione delle Nozze mozartiane e del Barbiere di Rossini.

Domenica 28 si apre invece lo streaming del concerto al Teatro Massimo di Palermo, terza e ultima tappa di questa tournée italiana che contribuisce a riaprire, almeno virtualmente, le porte dei teatri italiani.

IL TEATRO STABILE DI TORINO CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO (27 MARZO)

Articolo precedente

SIBYLLA TALES ACCENDE IL PETRARCA CON LE SCUOLE

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Festival