Passione TeatroTeatro

LA SETTIMANA DEL MUSEO PASQUALINO

0
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA
Tempo di lettura: 2 minuti

I Pupi e la storia dei Paladini di Giusto Lo Dico

Un’epopea senza tempo: storie di paladini, intrighi, magie e incantamenti, negli spettacoli tratti dalla Storia dei paladini di Francia di Giusto Lo Dico al Museo delle Marionette ogni Lunedì alle 11 e da Martedì a Sabato alle 17.

Ad attendere il pubblico saranno le gesta di Carlo Magno, Orlando e Rinaldo, ma anche quelle di numerosi guerrieri, che sorprenderanno il pubblico con prodigi, magie e colpi di scena. E sullo sfondo, storie d’amore e tradimenti e l’epica guerra tra Cristiani e Saraceni.

Nuovo ciclo di seminari: (De)Rive di civiltà, secondo appuntamento

Si chiama “(De)Rive di Civilità – Una serie di narrazioni mediterranee” il ciclo di seminari online organizzato con il patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo, della Fondazione Ignazio Buttitta e del Museo delle Marionette, con un fitto calendario di incontri che proseguirà fino alla primavera 2022.

Martedì 30 alle 17, Maria D’Agostino, professore ordinario di Sociolinguistica delle migrazioni, e Mustapha Jarjou parleranno di Multilinguismo e i viaggi degli altri. Le retoriche della globalizzazione e le pratiche di segregazione.

Il Mediterraneo, il mare sulle cui rive sono nate, cresciute e morte dozzine di civiltà, crocevia unico di culture fra l’Europa, l’Africa e l’Asia, è uno spazio-tempo che si presta, oggi come ieri, oggi ancor più di ieri, a elaborazioni e rielaborazioni di differenti matrici, storiche, filosofiche, poetiche, artistiche che gettano i loro sguardi oltre le frontiere, sull’altro e sull’altrove, su ciò che c’è al di qua della riva e ciò che c’è al di là di essa. 

Un ciclo di seminari che abbraccerà dunque la storia, l’arte, la letteratura, l’etnomusicologia, l’antropologia, cui parteciperanno studiosi di fama internazionale, che si propone di mettere in discussione le narrazioni dominanti per restituire una visione plurale, dando voce all’inascoltato e rileggendo il presente con nuovi occhi e nuovi spunti critici.

Link per partecipare: https://bit.ly/3qTSniy

“Altre Ecologie”: doppio seminario conclusivo al Pasqualino

Doppio appuntamento con i seminari del ciclo “Altre ecologie. Uno sguardo disciplinare tra antico e moderno”, promosso dal Dipartimento culture e società dell’Università di Palermo e dalla Fondazione Buttitta.

A chiudere il ciclo di seminari, Giovedì 2 Dicembre dalle 15 al Museo Pasqualino, saranno due interventi: quello di Markham J. Geller (University College of London) su Akkadian Plant Names as Drugs in Aramaic Medicine: a Live Exchange or Memories of a Frozen Legacy?

A seguire, Florentina Badalanova Geller (Royal Anthrpological Institute, London e University College of London) affronterà il tema Imagining Forbidden Tree: Slavonic Parabiblical Sources and Discourses.

Obiettivo del ciclo di seminari è discutere di come nel corso nella storia, le comunità umane abbiano pensato i loro rapporti con l’ambiente di cui sono parte integrante. Lo si farà attraverso gli elementi naturali: atmosfera, acqua dolce e salata, fuoco; ma anche attraverso le piante e gli animali non umani. Gli esempi del passato, dal Vicino Oriente antico all’India vedica, passando per l’Iran sasanide, rappresentano delle finestre attraverso le quali guardare criticamente il presente, così come gli spazi della contemporaneità, dalla città in relazione alla pandemia all’emergere di nuove prospettive.

SABATO 4 DICEMBRE, CONCERTO DI NATALE, ALLA REGGIA DI VENARIA

Articolo precedente

ALL’ AGRICANTUS DI PALERMO “LA MADRE DEI RAGAZZI” OMAGGIO DI LUCIA SARDO A FELICIA BARTOLOTTA IMPASTATO

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *