Connect with us

Cosa stai cercando?

Festival

Svelato il programma di Mittelfest 2022

Tempo di lettura: 4 minuti

Anticipato nei mesi scorsi dalla voce di Mittelpod, e da una graphic novel, la XXXI edizione di Mittelfest svela il suo corposo programma.

Mittelfest si accosta a questo tempo sorprendente e affronta con due festival internazionali il tema degli “Imprevisti“.

Mittelfest 22 / 31 luglio

28 progetti artistici provenienti da 15 Paesi, tra cui 20 prime assolute o nazionali e 10 produzioni/coproduzioni, unendo linguaggi diversi e fornendo spunti di riflessione sull’attualità, la storia e la scienza per orientarci in un presente inatteso.

Mittelyoung 12 /15 maggio

Una rassegna unica in Europa, che mette in scena, con 9 spettacoli selezionati, la prosa, la danza, la musica e il circo della mitteleuropa under 30, dando un sostegno concreto ai giovani.

Alcuni dei protagonisti di Mittelfest

Paolo Fresu, Pamela Villoresi, La Rappresentante di Lista, Flavio Santi, Giuseppe Manfridi, Alexander Gadjiev, Matsstaub, Jeton e Blertaneziraj, Liquid Loft, Michele Marco Rossi, Anatolij Akerman, Glauco Venier e molti altri.

Progetti originali e grandi interpreti, tecnologia e tradizione

Stili e generi diversi si incontrano, con un’attenzione particolare al circo, arte dell’imprevisto, al friulano e alle lingue minoritarie nel centenario di Pasolini.

Forum

2 forum e molte iniziative collaterali, per una manifestazione inclusiva, radicata nel territorio e connessa al mondo.

Mittelland

Un cartellone di attività diffuse che nasce da collaborazioni con diverse realtà di un territorio di frontiera, Mittelfest continua tutto l’anno.

È un tempo che non finisce più di travolgerci e di chiederci spazio per l’inatteso, quello che stiamo attraversando da oltre due anni e che ha trasformato molto di quello che chiamavamo “normalità”.

Ma è spesso così che il futuro si fa strada: con eventi che paiono imprevisti e che invece stavano mettendo radici da tempo in noi e tra di noi.

Da queste riflessioni nasce la XXXI edizione di Mittelfest- festival multidisciplinare di teatro, musica e danza di riferimento per l’area Centro-europea e balcanica con sede a Cividale del Friuli, che quest’anno affronterà proprio il tema IMPREVISTI, a partire da una nuova immagine in cui si raccoglie, come in una graphic novel, la densità degli eventi emersi e sommersi che determinano la sostanza di un’epoca.

Le dichiarazioni

“Gli imprevisti sono il mondo che va avanti mentre programmiamo come indirizzarlo. Sono la miriade di eventi che accadono sotto i nostri occhi, ma quel tanto distanti da fuggire il nostro campo visivo.

Gli imprevisti sono la dimensione instabile di un tempo nuovo e solo all’apparenza consueto.

Gli imprevisti sono la sorpresa che ti fa spalancare la bocca.

Gli imprevisti sono il brivido dello spettacolo dal vivo, che in quanto in carne e ossa può comunque prendere direzioni inattese.

Penso poi che a divertirsi con gli imprevisti si riprenda il gusto di lasciarsi meravigliare e anche quello di sapersi piccoli, dentro al rotolare dei fatti del cosmo, alla continua ricerca di una chiara comprensione delle cose, che alla fin fine continuano a sfuggirci.

Gli spettacoli a Mittelfest ruotano attorno agli imprevisti nelle maniere più diverse, anche perché, in un momento di forte tensione verso est, raccogliamo a Cividale del Friuli le sensibilità di tante culture, il cui incontro è già generatore di qualcosa che sarà inedito.

Mittelfest è proprio il festival dello spettacolo mitteleuropeo e per l’Italia è un’occasione preziosa per conoscere una parte rilevante e interessante del nostro Continente, che troppo spesso è identificato solo con il suo ovest.

L’est e il sud-est europeo ci raccontano invece molto meglio le peculiarità della nostra epoca”.

Giacomo Pedini – Direttore Artistico di Mittelfest
Cividale del Friuli, 18/06/2021 – Associazione Mittelfest – il direttore artistico Giacomo Pedini – Foto Luca A. d’Agostino/Phocus Agency © 2021

Mittelfest vuole porsi come progetto che si irradia da un territorio strategico come quello del Friuli Venezia Giulia e ad esso si àncora per tessere collaborazioni internazionali e fungendo da motore culturale per la Regione, per l’Italia e per la Mitteleuropa, con lo scopo di stringere relazioni e di costruire ponti in un momento storico drammatico come quello attuale, carico di separazioni.

Ciò nella convinzione che alla cultura spetti ora più che mai di farsi ambasciatrice di pace”.

Roberto CorciuloPresidente di Mittelfest

IL PROGRAMMA

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Festival

Una graphic novel moderna che racconta l’inaspettato, Imprevisti è il tema dell’edizione 2022 di Mittelfest. Racchiudere in un’immagine gli imprevisti è una sfida, proprio...

Festival

Tra le proposte pervenute, una è giunta dalla Tanzania e una dagli USA/UK.  Sono 148 da 20 Paesi le candidature arrivate a Cividale del...

Festival

Il podcast è ormai diventato uno strumento di comunicazione potente che riesce ad arrivare a molti in modi sempre più rapidi ed efficaci. Questa...

Non solo spettacolo

myWorld è una multinazionale presente in 54 Paesi, con oltre 150mila aziende partner e 15 milioni di clienti, che offre programmi e soluzioni di...