Festival

SOSPESI I CONCERTI DEL FESTIVAL. LETTERA DI MILANO MUSICA AL SUO PUBBLICO

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Cari Soci, Abbonati e Amici di Milano Musica,

siamo sconfortati per la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico nei teatri e nelle sale da concerto decisa con il DPCM 24 ottobre 2020, una chiusura che non rispetta il lavoro culturale nella sua fondamentale funzione pubblica e sociale e che mette a dura prova tutto il settore dello spettacolo. Tra i tanti, anche il nostro Festival appena felicemente inaugurato. Vi chiediamo di condividere le responsabilità dei tempi e di essere solidali con noi, per raggiungere insieme un primo urgente obiettivo: garantire fin d’ora il pagamento del compenso a tutti i compositori, gli ensemble e gli artisti, già da lunghi mesi penalizzati, e ciò a prescindere dalla data in cui verranno fissati i concerti che siamo obbligati a sospendere nel mese di novembre. Maurizio Pollini aveva deciso di onorare Milano Musica del dono del suo prossimo concerto, che avrebbe dovuto tenersi venerdì 30 ottobre, per sostenere la commissione di nuove opere musicali. La nostra gratitudine è e sarà sempre profonda. Tale grande gesto ci incoraggia a chiedere un aiuto a ciascuno di Voi. Ci permettiamo di proporVi di rinunciare a ricevere il rimborso per biglietti e abbonamenti non usufruiti, donando tale somma a Milano Musica per il sostegno degli artisti. Se tutto il pubblico di Milano Musica fosse unito in tale scelta, la donazione complessiva ci permetterebbe di contare sui circa € 30.000 di incasso ricevuti finora – un terzo rispetto al 2019, in proporzione alla diminuzione della capienza delle sale – e di facilitare notevolmente il lavoro della nostra amministrazione, che altrimenti sarebbe ulteriormente appesantita dalle pratiche di rimborso. Per effettuare la donazione sarà sufficiente esprimere la propria adesione inviando un’email a biglietteria@milanomusica.org. Lo stesso indirizzo potrà naturalmente essere utilizzato per la richiesta di rimborso. I nomi dei donatori saranno pubblicati nell’ “Albo d’oro dei Caminantes 2020-2021”. Pensiamo di sapere cosa sia la gratitudine, e saremo felici di dimostrarla concretamente appena possibile, anche con attenzioni particolari e facilitazioni alla partecipazione ai concerti per il 2020, nel caso in cui si riesca a riprogrammare alcuni appuntamenti nel mese di dicembre, e per il 2021. Dopotutto, il Festival Caminantes nasce per spingerci a cercare nuove vie. Con i nostri più cari, grati, saluti, nella speranza che presto si possa tornare ad ascoltare insieme musica dal vivo. In questi anni abbiamo sempre sentito l’affetto del pubblico di Milano Musica, che rappresenta la vera forza del Festival. Rosellina Archinto e Cecilia Balestra

CONTE RISPONDE A MUTI “SCELTA GRAVE MA NECESSARIA” OGGI INCONTRO AGIS – PREMIER

Articolo precedente

UN FIUME DI PROTESTE PER LA CHIUSURA DI CINEMA E TEATRI

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Festival