MusicaStorie di Musica

PLAY TO EXPRESS YOURSELF. MUSICA COME STRUMENTO DI INCLUSIONE SOCIALE

0
Tempo di lettura: 2 minuti

Rafforzando le sinergie nate dall’esperienza condivisa in anni di lavoro, il 1° ottobre 2020 Milano Musica (L’associazione per la musica contemporanea fondata da Luciana Pestalozza, afferente a Italiafestival), Fondazione Antonio Carlo Monzino e SONG Onlus hanno dato il via al progetto Play to express yourself – Build musical instruments to touch the future: due anni di laboratori, lezioni, concerti e spettacoli presso gli istituti penitenziari e scolastici primari e secondari, grazie al sostegno di Fondazione di Comunità Milano Città, Sud Est, Sud Ovest e Adda Martesana.

Il progetto, realizzato in collaborazione con il Conservatorio “G. Verdi” di Milano e con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia “Piero Martinetti” dell’Università Statale di Milano, coinvolge docenti, studenti e giovani professionisti, che sperimentano sul campo le potenzialità della musica d’oggi in quei contesti multiculturali e multilinguistici dove la musica può diventare forma di comunicazione, inclusione e ponte tra culture differenti. Attraverso interventi specifici – laboratori di costruzione di strumenti musicali, liuteria, composizione, rielaborazione elettronica, concerti e spettacoli – vengono elaborate prassi didattiche condivisibili anche attraverso la realizzazione di contenuti digitali.

Il progetto didattico, iniziato a Febbraio, con gli studenti della Scuola Media “D. Buzzati” di via Maniago. I ragazzi hanno iniziato il laboratorio di composizione partendo dall’osservazione degli Ambienti sonori, cercando il proprio “punto di ascolto” sul mondo e registrando i suoni che caratterizzano la loro quotidianità.

I suoni raccolti e prodotti sono stati organizzati in time-line, osservando come sia possibile applicare parametri musicali – piano, forte, lento, veloce – anche a ciò che solitamente consideriamo “rumore”.

Timeline “La stazione”

Il laboratorio con i ragazzi di due classi della Scuola Media “Buzzati” continuerà fino alla fine di Aprile. Un secondo laboratorio è iniziato a Marzo con tre classi della Scuola Elementare dell’Istituto Comprensivo di Viale Liguria (Rozzano) e proseguirà fino a Maggio. Dal 15 marzo al 6 aprile le lezioni si sono svolte in modalità DaD. 

CONTINUA QUI

IL TEATRO DI ROMA TORNA DAL VIVO

Articolo precedente

RENDEZ-VOUS SPECIALE 2021 XI EDIZIONE

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Musica