Connect with us

Cosa stai cercando?

Unesco

UNESCO: affrontare la cultura come bene pubblico globale

Tempo di lettura: 3 minuti

Shaping Policies for Creativity
Addressing culture as a global public good

Cultura e creatività rappresentano il 3,1% del prodotto interno lordo (PIL) globale e il 6,2% di tutta l’occupazione.

Il valore delle esportazioni di beni e servizi culturali è raddoppiato dal 2005 per raggiungere i 389,1 miliardi di dollari nel 2019.

Oltre ad essere uno dei settori economici più giovani e in più rapida crescita al mondo, le sfide nuove e in corso rendono anche l’economia creativa uno dei settori più vulnerabili che è spesso trascurato dagli investimenti pubblici e privati.

I settori culturali e creativi sono stati tra i più colpiti dalla pandemia, con oltre 10 milioni di posti di lavoro persi solo nel 2020.

Sebbene la cultura e l’intrattenimento siano i principali datori di lavoro delle donne (48,1%), l’uguaglianza di genere è una prospettiva lontana.

Le disparità tra i paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo sono significative, con i paesi sviluppati che guidano il commercio di beni e servizi culturali, rappresentando il 95% delle esportazioni totali di servizi culturali.

La pandemia di COVID-19 ha ribadito che nessun Paese da solo può forgiare la protezione e la promozione della diversità all’interno del proprio territorio e oltre.

Dall’introduzione del Report 2022

In occasione della  15° sessione del Comitato Intergovernativo per la Protezione e la Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali, è stata lanciata con un evento online dalla sede UNESCO di Parigi, la terza edizione del “Global Report Re|Shaping Policies for Creativity – Addressing culture as a global public good”.

Le prime due edizioni erano state pubblicate nel 2015 e nel 2018.

Il Report UNESCO

Il documento è considerato punto di riferimento globale nel campo delle politiche culturali, poiché fornisce dati strategici su questioni chiave per dar vita a una governance più informata, partecipe e trasparente dei settori culturali e creativi.

Il Global Report è stato concepito come un mezzo per monitorare l’attuazione della Convenzione del 2005 sulla Protezione e la Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali e facilitare la condivisione di informazioni sui modi in cui questa può essere promossa nei vari Paesi del mondo.

Modellare le politiche per la creatività

Il Report funge anche da strumento di benchmarking, ovvero come un processo sistematico usato per valutare la validità di prodotti, servizi e processi, attraverso il confronto con le imprese aventi le migliori performance nel settore di riferimento, fornendo anche un’azione di monitoraggio.

Nel Report vengono analizzate le attuali tendenze, identificati i principali progressi compiuti e, allo stesso tempo, anche le difficoltà e le sfide affrontate dalle parti interessate e dagli altri attori.

La pubblicazione di quest’anno offre nuovi dati approfonditi e propone raccomandazioni politiche con il fine di promuovere ecosistemi creativi che possano contribuire alla creazione di un mondo sostenibile entro il 2030 e oltre.

La pubblicazione di quest’anno offre nuovi dati approfonditi e propone raccomandazioni politiche con il fine di promuovere ecosistemi creativi che possano contribuire alla creazione di un mondo sostenibile entro il 2030 e oltre.

DOWNLOAD DEL REPORT

Le tavole rotonde dell’evento di Parigi

Durante l’evento di lancio dell’edizione del 2022 sono stati esposti i principali risultati riportati dal report attraverso due tavole rotonde con sessioni di domande e risposte.

Il discorso di apertura di Ernesto R. Ottone, Vicedirettore generale per la
Cultura dell’UNESCO e l’introduzione di Jeanette Gustafsdotter, Ministro della Cultura svedese, hanno aperto i lavori.

Prima tavola rotonda: Politiche di monitoraggio per la creatività: da nazionale
processi all’analisi globale

Relatori:
Jordi Baltà (Spagna), Principal Editor del Global Report 2022 e
membro della Convenzione 2005 Expert Facility
Yarri Kamara (Sierra Leone), Policy Researcher, autrice del
Il capitolo del Global Report “Cultura e sviluppo sostenibile:
un potenziale ancora non sfruttato” del Global Report 2022 e
membro della Convenzione 2005 Expert Facility
Juliana Akoryo (Uganda), punto di contatto dell’Uganda per il
attuazione della Convenzione del 2005 sulla protezione e
Promozione della diversità delle espressioni culturali e
Commissario al Ministero del Genere, del Lavoro e del Sociale
Sviluppo
Biggie Samwanda (Zimbabwe), punto di contatto dello Zimbabwe per
l’attuazione della Convenzione sulla protezione del 2005
e Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali e Direttore
per le Arti, la Promozione e lo Sviluppo Culturale e Ministero della
Gioventù, Sport, Arte e Ricreazione
Salwa Abdelkhalek (Tunisia), Fondatore e Amministratore Delegato del Centro internazionale di Tunisi per l’economia culturale digitale (TICDCE)

Seconda tavola rotonda: Affrontare la cultura come bene pubblico globale
attraverso una nuova generazione di politiche per la creatività

Relatori:
Alette van Leur, Direttore dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro
Dipartimento Politiche di Settore
Peggy Hicks, Direttore del Thematic Engagement, Special Divisione Procedure e Diritto allo Sviluppo, Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani
Martin Seychell, vicedirettore generale per l’Internazionale Partnership, Commissione Europea
Laura Martinez Silva, Direttore Generale, Direzione Generale di Industrie e arti culturali, Ministero della Cultura del Perù
Hilmar Farid, Direttore Generale della Cultura, Ministero dell’Istruzione, Cultura, ricerca e tecnologia dell’Indonesia
Maah Koudia, Bassista e modella e Key player nell’iniziativa guidata dall’UNESCO “Voice of the Resilient – Women Creators of Africa occidentale’, Senegal

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Opera, Unesco

Il Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, che si è riunito il 29 marzo in modalità telematica, sotto la presidenza di Franco...

la cultura per ricordare

É sempre più crescente la consapevolezzache divulgare le storture del mondoserva per evitare che ne succedano altre. Da 22 anni si celebra ufficialmente il...

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.