Connect with us

Cosa stai cercando?

Nastri d’Argento

Nastri d’Argento 2022 per le Grandi Serie

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il successo della prima edizione i Giornalisti Cinematografici si preparano a replicare la manifestazione, non a caso a Napoli sempre più ‘capitale’ della serialità grazie al fermento di un vero e proprio ‘distretto produttivo’.

Al voto dei Giornalisti Cinematografici, il meglio della serialità in 12 titoli ‘top’ dell’anno ma anche nei 16 titoli tra i più amati dal pubblico che lanciano la sfida tra i ‘generi’ narrativi, i loro autori e naturalmente i loro protagonisti, vere e proprie icone.

Sono candidati per ogni titolo Produzione, Regia, Sceneggiatura e il Cast nella sua coralità.

Come tradizione dei Nastri d’Argento, da 76 anni dedicati al cinema, anche una selezione di attrici e attori – protagonisti e non – tra gli interpreti segnalati per le loro particolari performance. 

Premio di interesse culturale nazionale, i NASTRI d’ARGENTO nel 2022 alla 76.ma edizione sono realizzati dal SNGCI Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani con il sostegno del MiC Ministero della Cultura – Direzione Generale per il Cinema e con il contributo di partner istituzionali e privati.

L’industria e il mondo della creatività hanno accolto con particolare entusiasmo la premiazione delle Grandi Serie istituita lo scorso anno di Giornalisti Cinematografici.

A Napoli, sempre più ‘capitale’ della serialità grazie al fermento di un vero e proprio ‘distretto produttivo’, conosceremo il voto dei Giornalisti Cinematografici per la scelta dei vincitori tra i titoli 2021-2022 andati in onda entro il 30 aprile 2022.

Un voto che, come per i Nastri dedicati al cinema premierà, anche nelle produzioni internazionali, esclusivamente i talenti italiani.

Le migliori serie saranno protagoniste della serata di gala che si svolgerà sul palcoscenico del Teatrino di Corte di Palazzo Reale a Napoli, il prossimo 4 giugno.

Candidati per la Miglior Serie (Disney +, Netflix, Prime Video, Rai Fiction e Sky)

  • A casa tutti bene,
  • Bang Bang Baby,
  • Christian,
  • Diavoli,
  • Gomorra,
  • Incastrati,
  • L’amica geniale – Storia di chi fugge e chi resta,
  • Il cacciatore,
  • Il Re,
  • Le fate ignoranti,
  • Monterossi,
  • Vita da Carlo.

Candidati per la Miglior Serie Crime

  • I Bastardi di Pizzofalcone,
  • L’ispettore Coliandro,
  • Nero a metà,
  • Rocco Schiavone,
  • Vostro onore. 

Candidati per la Miglior Serie Dramedy

  • Blanca,
  • Chiamami ancora amore,
  • DOC Nelle tue mani,
  • La Compagnia del Cigno,
  • Speravo de morì prima. 

Candidati per la Miglior Serie Commedia

  • Bangla,
  • I delitti del Barlume,
  • Tutta colpa di Freud.

Candidati per il Miglior Film Tv

  • Crazy for football,
  • Non ti pago,
  • Yara.

Candidati Miglior attore protagonista

  • Luca Argentero (Doc Nelle tue mani),
  • Fabrizio Bentivoglio (Monterossi),
  • Edoardo Pesce (Christian),
  • Francesco Scianna (A casa tutti bene),
  • Luca Zingaretti (Il Re).

Candidati Miglior attrice protagonista

  • Cristiana Capotondi (Le fate ignoranti),
  • Maria Chiara Giannetta (Blanca),
  • Laura Morante (A casa tutti bene),
  • Dora Romano (Bang Bang Baby),
  • Greta Scarano (Chiamami ancora amore – Speravo de morì prima).

Candidati Miglior attore non protagonista

  • Valerio Aprea (A casa tutti bene),
  • Francesco Colella (Christian),
  • Eduardo Scarpetta (L’amica geniale – Storia di chi parte e chi resta),
  • Pietro Sermonti (Bangla),
  • Max Tortora (Tutta colpa di Freud – Vita di Carlo).

Candidati Miglior attrice non protagonista

  • Ambra Angiolini e Anna Ferzetti (Le fate ignoranti),
  • Silvia D’Amico (Christian),
  • Monica Guerritore (Vita da Carlo – Speravo de morì prima),
  • Lucia Mascino (I delitti del Barlume),
  • Isabella Ragonese (Il Re).

“I nastri Grandi Serie sono nati per accendere un riflettore sulla produzione che in pochi anni in Italia, come nel mondo, ha cambiato storytelling e pubblico di una serialità che nasce dalla grande professionalità artistica e tecnica del cinema.

Un fenomeno che ha reso protagonista l’industria e il talento italiani sul mercato internazionale e che non a caso ha portato i Nastri Grandi Serie nella Regione che vanta il fermento più interessante della fiction nazionale, non solo per i set dei kolossal che anche quest’anno si sfidano anche per originalità e innovazione”.

Laura Delli Colli – Presidente Premio Nastri D’Argento
Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Nastri d’Argento

“A casa tutti bene” di Gabriele Muccino e “Le fate ignoranti” di Ferzan Özpetek sono le migliori tra le Grandi Serie 2022 votate dai...

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.