Connect with us

Cosa stai cercando?

Bandi, Ministero della Cultura

Online il bando del Mic per la preselezione dei siti italiani da candidare al Marchio del patrimonio europeo 2023

Tempo di lettura: 3 minuti

Quattro i siti italiani che hanno ottenuto il Marchio del patrimonio europeo

Il Marchio del patrimonio europeo è un’azione speciale di Europa Creativa, il programma quadro della Commissione europea per la cultura e per il settore audiovisivo. Consiste nell’assegnazione di un riconoscimento a quei siti del patrimonio culturale europeo, che abbiano un particolare valore simbolico e rivestano un ruolo importante nella storia e nella cultura d’Europa o nella costruzione dell’Unione europea.

Il bando 2023

I candidati dovranno presentare un dossier, redatto sulla base dei format elaborati dalla Commissione europea allegati al bando, che dimostri il valore simbolico europeo del sito proposto.

In Italia, dal 2013, questa è stata la seconda preselezione organizzata con un bando: a seguito della maggiore risposta del territorio nazionale e della crescente importanza del riconoscimento, nel 2020 si è infatti ritenuto di conferire maggiori pubblicità e trasparenza alla procedura, nonché di dare indicazioni più stringenti sull’ammissibilità delle candidature e sui parametri di valutazione che la Commissione ministeriale dovrà rispettare.

Entro il 2 novembre 2022, i moduli di candidatura (due per ciascun sito, uno in lingua italiana e uno in lingua inglese) dovranno essere trasmessi al Segretariato generale, ufficio responsabile per il Marchio del patrimonio europeo nell’ambito del MiC, al seguente indirizzo di posta certificata europeanlabel@mailcert.beniculturali.it. Le richieste saranno poi valutate da una apposita Giuria, la quale dovrà individuare i due migliori progetti entro l’8 febbraio 2023. I dossier dei siti preselezionati saranno trasmessi alla Commissione europea entro il 1° marzo 2023.

Il bando

Allegati

I quattro i siti italiani

L’ultimo sito italiano a ricevere il Marchio del patrimonio europeo, nell’ambito della selezione 2021, è stato il comune di Ventotene lo scorso aprile 2022, che si è andato ad aggiungere agli altri tre luoghi della cultura in Italia già insigniti del riconoscimento: il Museo Casa De Gasperi (Marchio nella selezione 2014), Forte Cadine (Marchio nella selezione 2017) e l’Area archeologica di Ostia antica (Marchio nella selezione 2019).

IL PATRIMONIO CULTURALE COME FONTE DI BENESSERE SOCIALE

Vituperata dai più ma acclamata quando si cercano sostegni economici, l’Unione Europea, attraverso il suo braccio esecutivo della Commissione, ha indubbiamente sempre riconosciuto il ruolo del patrimonio culturale come risorsa strategica per la crescita economica, occupazionale e per coesione territoriale dei suo Paesi.

… continua qui.

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.