MusicaNewsTeatro

OFFICINA DELLE ARTI PASOLINI: #RICOMINCIAMO

0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Fabrizio De André di la buona novella riletto, rivissuto e reinterpretato in siciliano. Un progetto che porta la firma di Francesco Giunta, poeta, cantautore e cantastorie, appassionato linguista e maestro di cunto. Venerdì 8 ottobre l’album, pubblicato in vinile in edizione limitata e numerata, sarà presentato, con la partecipazione della Fondazione Fabrizio De André Onlus, a Officina Pasolini, Laboratorio creativo e HUB culturale della Regione Lazio. Un’anticipazione della programmazione di ottobre, il cui calendario completo sarà annunciato nei prossimi giorni.

Per l’occasione saranno presenti: Francesco Giunta, Edoardo De Angelis, la regista e scrittrice Mariacristina Di Giuseppe, Dori Ghezzi Arnaldo Bolsi della Fondazione Fabrizio De André Onlus, Doriano Fasoli, Fabrizio Zampa. In collegamento in diretta da Palermo interverranno le cantanti Cecilia Pitino e Alessandra Ristuccia, accompagnate al piano da Beatrice Cerami, mentre sul palco del Teatro Eduardo De Filippo si esibiranno dal vivo Laura Mollica e Giulia Mei, accompagnate da Giuseppe Greco alla chitarra. A condurre la serata, il giornalista Jonathan Giustini.

Dori Ghezzi: “Interpretazioni sentite con voci meravigliose. C’è qualcosa di vero e di potente che Fabrizio avrebbe amato molto. Sappiamo cosa ne pensava del conservare i dialetti e le tradizioni popolari. Amava spesso ripetere: <<Un uomo che perde il dialetto è come un animale che perde l’istinto>>. Mi sarebbe piaciuto che avesse avuto la possibilità di ascoltare questo riadattamento in siciliano”.

Francesco Giunta

Francesco Giunta: “Spero sia proprio una buona novella per la Sicilia, per tentare di dire una volta per tutte, in modo chiaro, che il dialetto siciliano non è la lingua dei mafiosi, è la lingua della nostra cultura migliore”.

L’ENERGIA DIROMPENTE DI HOFESH SHECHTER PER LA PRIMA VOLTA A TORINODANZA FESTIVAL CON IL DITTICO “DOUBLE MURDER”

Articolo precedente

SI ALZA IL SIPARIO SULLA STAGIONE DEL TEATRO DIEGO FABBRI

Articolo seguente

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Musica