Connect with us

Cosa stai cercando?

Dietro le Quinte, Non solo spettacolo

PAOLO MIELI “VOLETE ESSERE SICURI? ANDATE A TEATRO”

Le dichiarazioni di Paolo Mieli a Radio 24

Tempo di lettura: < 1 minuto

Se volete evitare il Covid, il posto più sicuro dove rifugiarsi sono i teatri di prosa, danza e concerti”.

A dirlo è Paolo Mieli, firma tra le più prestigiose del giornalismo italiano (direttore de la Stampa dal 1990 al 1992, e del Corriere della Sera dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009).

Dalle frequenze di RADIO 24, infatti, Mieli ha citato lo scorso venerdì i numeri diffusi dallo studio AGIS in merito alla sicurezza dei luoghi di spettacolo, sottolineando come “su quasi 350mila spettatori monitorati da giugno ad ottobre si sia registrato un solo contagio”.

Un’ennesima dimostrazione, questa, della professionalità messa in atto dagli operatori del settore dello spettacolo a salvaguardia della salute del pubblico.

Le cifre elaborate dell’AGIS, nel frattempo, continuano ad invadere social e mezzi di comunicazione. A Paolo Mieli, punto di riferimento del giornalismo italiano, i più vivi ringraziamenti per aver dato voce a quanto fatto, in questo difficile periodo, dal settore dello spettacolo.

Le parole di Paolo Mieli a Radio 24

Scritto da

1 Comment

1 Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Anec

Oltre 2 milioni di incasso nel primo giorno di programmazione nelle sale cinematografiche Soddisfazione per Anec L’Anec – Associazione Nazionale Esercenti Cinema, esprime enorme...

Agis, Ministero della Cultura

Nella seduta del 4 maggio scorso, le Commissioni riunite del Senato della Repubblica VII Istruzione pubblica, beni culturali e XI Lavoro pubblico e privato,...

Anec

“E’ inaccettabile che sia ancora lo spettacolo l’unico a pagare una pesante e ormai non più sostenibile né comprensibile penalizzazione in materia di protocollo...

Anec, Cinema

“Da maggio in sala come il resto d’europa” Preoccupano alcune anticipazioni di stampa che vedrebbero prolungare oltre alla data del 30 aprile l’obbligo di...