Connect with us

Cosa stai cercando?

Europa Creativa

Il 2022 di Europa Creativa

Tempo di lettura: 3 minuti

Europa Creativa 2022

Il programma europeo dedicato ai settori culturale e creativo entra nel vivo anche per l’anno 2022 (link).

Nelle prossime settimane saranno pubblicati i primi bandi a sostegno della mobilità di artisti e professionisti del settore: nel mese di febbraio saranno lanciati i primi progetti di cooperazione europea per offrire l’opportunità di recarsi all’estero per lo sviluppo professionale o per collaborazioni internazionali.

Media 360 gradi” è il nome della nuova azione a sostegno del settore audiovisivo. Per stimolare ulteriormente l’innovazione, sarà lanciato il Media Market Gateway dedicato alle start-up.

Il filone intersettoriale di Europa Creativa aumenterà i finanziamenti per il “Creative Innovation Lab“, progetti di innovazione congiunta che coinvolgono diversi settori creativi. Tra i tanti il nuovo Bauhaus europeo (Il Programma che riunisce cittadini, esperti, imprese e istituzioni per reimmaginare una vita sostenibile in Europa e oltre, una piattaforma per la sperimentazione e la connessione: l’iniziativa sostiene il cambiamento positivo anche fornendo l’accesso ai finanziamenti dell’UE per progetti belli, sostenibili e inclusivi… Bando per under 30 in scadenza il prossima 28 febbraio – link).

Settore musicale

Nella seconda metà del 2022 è già prevista l’uscita di ben tre nuovi bandi per sostenere il settore musicale attraverso Music Moves Europe.

La musica costituisce un pilastro importante della cultura europea ed è probabilmente il settore culturale e creativo con il maggior numero di spettatori.

É stato riconosciuto dalla Commissione, che la musica è la componente essenziale della diversità culturale dell’Europa che ha il potere di apportare cambiamenti positivi nella società.

La musica ha anche una grande importanza economica: il settore, basato sulle piccole e medie imprese, impiega più persone dell’industria cinematografica e genera oltre 25 miliardi di euro di ricavi all’anno.

Perform Europe

In corso fino alla fine di giugno 2022, il programma “Perform Europe Live” offre più di 250 presentazioni di oltre 45 opere artistiche in 27 paesi dell’Europa creativa e nel Regno Unito. Il programma Live di Perform Europe, si propone di ridefinire il modo in cui le opere d’arte performativa possono raggiungere il pubblico in modo più equo, inclusivo e sostenibile.

19 partnership diverse, sostenibili e innovative di Perform Europe sono state selezionate dalla giuria (vedi tutte le partnership selezionat equi) per testare innovativi schemi di tournée e distribuzione. Rappresentano tutte le discipline delle arti dello spettacolo e provengono dai paesi dell’Europa creativa e dal Regno Unito.

Clicca qui per scoprire il viaggio delle opere d’arte performative tra i 27 Paesi dell’UE e del Regno Unito

Europa Creativa 2021-2027

Il programma Europa creativa 2021-2027 dispone di un budget di 2,44 miliardi di euro, rispetto a 1,47 miliardi di euro del programma precedente (2014-2020). Europa creativa investe in azioni che rafforzino la diversità culturale e rispondano ai bisogni e alle sfide dei settori culturali e creativi.

Gli obiettivi principali del programma sono

  • salvaguardare, sviluppare e promuovere la diversità e il patrimonio culturale e linguistico europei
  • accrescere la competitività e il potenziale economico dei settori culturali e creativi, in particolare del settore audiovisivo

Le novità del programma contribuiranno alla ripresa di questi settori, rafforzando i loro sforzi per diventare più inclusivi, più digitali e più sostenibili dal punto di vista ambientale.

Il programma Europa creativa è suddiviso in 3 filoni:

MEDIA a sostegno dell’industria audiovisiva
CULTURA a sostegno degli altri settori creativi e culturali
la sezione TRANSETTORIALE che affronta le sfide e le opportunità comuni dei settori culturali e creativi, compreso l’audiovisivo.

Mariya Gabriel

Una bella notizia commentata da Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha dichiarato: “I settori culturali e creativi sono l’anima della società europea e sappiamo quanto siano stati resilienti in questi ultimi due anni. Nel 2022 Europa creativa beneficerà della dotazione più consistente di sempre. L’UE sarà al fianco di tali settori per sostenerne la ripresa, il processo creativo e il potenziale di innovazione. Invitiamo artisti, creatori e professionisti della cultura a esaminare le numerose opportunità di finanziamento offerte da Europa creativa e ad avvalersene”.

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti