Connect with us

Cosa stai cercando?

Cividale del Friuli, 18/06/2021 - Associazione Mittelfest - il direttore artistico Giacomo Pedini - Foto Luca A. d'Agostino/Phocus Agency © 2021

Festival

Mittelfest: “Imprevisti”. Una dichiarazione programmatica

Tempo di lettura: 2 minuti

Intervista esclusiva al direttore artistico di Mittelfest Giacomo Pedini.

Un imprevisto è la sola speranza (E. Montale)

Il cartellone di quest’anno conferma la caratura internazionale del Mittelfest, la cui cifra stilistica si delinea all’interno di un’identità riconoscibile e riconosciuta, ma mai uguale a se stessa.

Non a caso, l’edizione 2022 si chiamerà Imprevisti: un titolo che connota lo spirito profondo del Festival, caratterizzato da un’idea artistica tesa all’esplorazione e alla ricerca, che nell’intuizione di un limite intravede un’opportunità.

Abbiamo incontrato Giacomo Pedini, direttore artistico di Mittelfest, che ha voluto condividere in esclusiva per Notizie di Spettacolo le prospettive della nuova edizione del Festival.

G.P.: Il programma dell’edizione 2022 del Mittelfest ha come nome “Imprevisti”.

Si colloca tematicamente sulla linea di una riflessione intorno non tanto alle cose impreviste in sé, quanto ai limiti e alle sfide della nostra percezione singola e collettiva, ossia tutto quello che ci accade intorno, magari anche sotto al nostro naso, ai nostri occhi.

Un tutto di cui non ci accorgiamo subito. Ma quando ce ne accorgiamo, lì, allora, interviene la sorpresa e anche la sfida a rapportarvisi.

Cividale del Friuli, 18/06/2021 – Associazione Mittelfest – il direttore artistico Giacomo Pedini – Foto Luca A. d’Agostino/Phocus Agency © 2021

NdS: Un’edizione all’insegna della novità, ma anche della continuità. Un’edizione che celebra l’inatteso ma non rinuncia a porsi in continuità con la propria storia, mantenendo le proficue collaborazioni già avviate e oggi rinnovate, in una prospettiva sinergica e di rete, capace di generare nuove idee.

G.P.: In questa linea però salde sono le collaborazioni di Mittelfest, il progetto culturale che ci vede impegnati in un’ottica di importanti partnership italiane ed europee, come la vocazione del Festival stesso.

E su questo fronte ci muoviamo anche quest’anno, in continuità con lo scorso anno e anche in prospettiva; importanti, molto importanti i rapporti di rete che stiamo promuovendo e di cui stiamo beneficiando all’interno delle nostre reti nazioni ed europee.

Penso a ItaliaFestival a livello nazionale e alla collaborazione, alla co-produzione che abbiamo con un altro socio come Ravenna Festival. Collaborazione che quest’anno si rinnova, che va avanti con una scelta importante, quella di portare La Rappresentante di Lista a collaborare con un’orchestra sinfonica, l’Orchestra Arcangelo Corelli; e poi un’altra collaborazione come quella con la Fondazione Pergolesi Spontini per una vera storia imprevista, quella della vittoria dei Mondiali dell’’82 dell’Italia.

Una grande epica sportiva guidata da una figura che sarà al centro della narrazione, Dino Zoff.

Un modo per raccontare i mutamenti dell’Italia del Novecento.

NdS: Radicamento territoriale e visione europea si confermano i poli costitutivi di Mittelfest. In quest’ottica, la collaborazione con partner europei fa parte del dna di un Festival che celebra la cultura mitteleuropea, in un luogo in cui storicamente la cultura italiana si fonde con quella europea.

G.P.: Sul piano europeo forte è il nostro impegno, sempre strategico, con altre situazioni e festival nell’ambito di quelle che sono le nostre reti europee.

Penso all’European Festivals Association (EFA) e quindi, allo stesso modo, al nostro impegno di collaborazione coproduttivo che va in quella direzione.

Molti sono i festival europei con i quali dialoghiamo e stiamo collaborando, anche per l’edizione del 2022.

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Festival

Le Associazioni nazionali dei Festival di 10 Paesi, unitamente all’EFA (Associazione Europea dei Festival), si sono riuniti il 4 e 5 maggio 2022 nell’ambito...

Festival

Un mese di appuntamenti dedicati al teatro per le nuove generazioni, tra spettacoli al debutto nazionale, presentazioni letterarie, momenti di formazione ed eventi in...

ItaliaFestival

 L’artigianato rivive a Noto, Ortigia e Marzamemi  Dalle botteghe ai luoghi più suggestivi della Sicilia: ecco come l’artigianato e  i tesori del Made in Italy  rivivono...

Musica

Venerdì 15 aprile 2022, con il primo di diciotto concerti (più le repliche), prenderà il via il ricco cartellone della XXXII edizione della rassegna...