Connect with us

Cosa stai cercando?

Anec, Cinema

“Cinema Revolution”, la promozione del MiC per un’estate da vivere in sala

Tempo di lettura: 2 minuti

Con un investimento di circa 20 milioni di euro, il Ministero della Cultura promuove la campagna “Cinema Revolution – Che Spettacolo L’Estate”, che trasforma i mesi più caldi dell’anno in una stagione straordinaria di film e promozioni.

I dettagli dell’iniziativa sono stati annunciati dal Sottosegretario di Stato del Ministero della Cultura con delega al Cinema, Lucia Borgonzoni, alla Casa del Cinema di Roma di fronte ad una platea composta da principali rappresentanti del mondo cinematografico. Alla conferenza stampa erano presenti Nicola Borrelli, Direttore generale Cinema e audiovisivo, Mario Lorini, Presidente di ANEC, Luigi Lonigro, Presidente Nazionale Distributori ANICA, Simone Gialdini, Presidente di Cinetel.

CINEMA REVOLUTION è un’iniziativa fortemente voluta da tutte le componenti del comparto cinematografico, dai produttori ai distributori fino agli esercenti, con oltre 3mila schermi aderenti in tutta Italia.

La campagna avrà luogo nell’arco dei tre mesi estivi, dal giugno al settembre, durante i quali si potrà assistere in sala a nuove uscite di film italiani, europei e internazionali e sarà possibile guardare i film italiani ed europei al prezzo speciale di 3,50 euro. Il ricchissimo programma delle proiezioni è già disponibile su cinemarevolution.it  

Un messaggio forte, sostenuto da un grande investimento: le sale sono importanti presidi sociali e culturali, riteniamo – afferma il Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura Lucia Borgonzoniche sostenerle sia un dovere e per questa estate abbiamo messo a punto un gioco di squadra che vede il Governo e l’intero sistema cinematografico italiano scendere in campo per la loro ripartenza. Ringrazio tutti coloro i quali hanno contribuito alla realizzazione del progetto ed invito il pubblico a vivere un’estate magica all’insegna di CINEMA REVOLUTION che, ne sono certa, sarà un successo”. 

CINEMA REVOLUTION inizierà e si concluderà con la cinque giorni di Cinema in festa, l’appuntamento che per 5 anni (2022-2026) a giugno e a settembre prevede ingressi a prezzo ridotto per film in normale programmazione, anteprime, masterclass e altri eventi speciali alla presenza dei protagonisti. Le edizioni 2023 dell’iniziativa si terranno, infatti, da domenica 11 a venerdì 16 giugno e da sabato 16 a giovedì 21 settembre in cui andare al cinema costerà solo 3,50€ in tutta Italia e in tutte le sale aderenti. 

Lanciata da ANEC e ANICA, con il supporto del MiC e la collaborazione del David di Donatello – Accademia del Cinema Italiano, la prima edizione di Cinema in festa tenutasi a settembre 2022 si era conclusa con grande successo, totalizzando 1,15 milioni di spettatori e quest’anno sarà parte integrante di CINEMA REVOLUTION.

Maggiori informazioni sul sito di Cinema Revolution.

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Cinema

Conclusi gli appuntamenti più importanti della stagione cinematografica di quest’anno, dopo i David di Donatello e il Festival di Cannes, anche il Cinema si...

Festival, ItaliaFestival

Protagonisti del talk “La natura dei festival” promosso da Italiafestival, alcuni tra i più importanti festival d’Italia e d’Europa. L’incontro, organizzato nell’ambito di “Rigenerazione...

Anec, Cinema

Dal 20 febbraio al 5 marzo una campagna promossa dalla LICE, Fondazione LICE e ANEC per sensibilizzare i ragazzi sul tema dell’Epilessia

Anec, Cinema

«Siamo e rimaniamo la forma di spettacolo più popolare e inclusiva e ci auguriamo di tornare a investire nelle sale incrementando comfort, tecnologia e...

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.