Connect with us

Cosa stai cercando?

Agis, Anec

L’educazione al cinema e all’audiovisivo passa dai banchi di scuola

È stata inaugurata ieri la prima edizione siciliana delle Giornate del Cinema per la Scuola 2023 per la prima volta in Sicilia, ai Cantieri alla Zisa di Palermo.

Tempo di lettura: 3 minuti

Il cinema è un linguaggio, un’arte, un mezzo di comunicazione: non può mancare un’educazione all’audiovisivo nelle scuole. Così nella giornata di ieri, lunedì 16 ottobre, è stata inaugurata ufficialmente la prima edizione siciliana delle Giornate del Cinema per la Scuola 2023, promosse dal Ministero dell’Istruzione e del Merito e dal Ministero della Cultura, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia e con l’Istituto Comprensivo Statale ‘Giuliana Saladino’ di Palermo, nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola. Un’iniziativa tesa a valorizzare lo straordinario lavoro delle scuole nell’ambito del cinema.

Nel panel di ieri, tenutosi nella sala intitolata al regista Vittorio De Seta (di cui ricorreva il centenario della nascita) ospiti di Giuseppe Pierro dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, il Presidente AGIS Francesco Giambrone, il Presidente ANEC Mario Lorini, la Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello Piera Detassis. E poi il regista Edoardo De Angelis con l’anteprima del suo Comandante e Sophie Chiarello, vincitrice del David di Donatello per il documentario Il Cerchio.

“I corsi sul cinema hanno contrastato effettivamente l’abbandono scolastico appassionando i ragazzi – ha detto il Sottosegretario Lucia Borgonzoni -. Questi giovani, che poi sono anche i più difficili, sono conquistati dall’audiovisivo. Le sale cinematografiche sono luoghi dell’aggregazione e dell’emozione. È un lavoro di formazione che non si è mai fermato, nemmeno durante la pandemia. L’audiovisivo diventa insegnamento. Una materia dentro le altre materie per facilitare l’apprendimento di tanti argomenti”.  

Nel suo intervento Giuseppe Pierro, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia ha sottolineato: “Con la quarta edizione del Piano nazionale abbiamo provato a procedere, passo dopo passo, per il bene del cinema e della scuola. Quest’anno la manifestazione è ospitata in Sicilia perché i territori insulari sono spesso emarginati ed è simbolico anche che si svolga qui ai Cantieri alla Zisa, luogo che è un incubatore di idee e di progetti culturali. Abbiamo pensato a tre giorni di alta formazione, con 240 progetti selezionati nell’ambito del Piano nazionale, racchiusi in un catalogo che ognuno potrà liberamente vedere in alcune postazioni all’interno dei Cantieri Culturali”.  

“Formazione, cultura e comunità dentro una sala cinematografica come questa del De Seta completa il senso di questa manifestazione” – ha dichiarato Francesco Giambrone, presidente dell’Agis, nel corso della cerimonia di inaugurazione-. Un progetto importante perché sancisce l’alleanza tra il mondo della scuola e della cultura, del cinema”.

“È una grande emozione essere davanti a una platea così importante con un pubblico che ha risposto più di tutti alla ripresa del settore del cinema, e questo è la scuola” – ha aggiunto il presidente dell’Anec Mario Lorini.

“Reputo questa manifestazione importante e significativa perché sancisce una svolta di responsabilità e consapevolezza delle autorità educative di cambiare l’esperienza educativa – dice il sindaco di Palermo Roberto Lagalla –. Oggi i ragazzi hanno cambiato pelle e la sensibilità è più stimolata dai nuovi mezzi digitali. Le pandemie sono tra quei fenomeni di accelerazione della storia e il Covid ha imposto la multimedialità. Abbiamo utilizzato lo strumento digitale come sostitutivo dello strumento analogico. Il contenuto audiovisivo si sposa perfettamente col concetto di multimedialità”.

Al termine della cerimonia inaugurale, alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura Lucia Borgonzoni, del Sindaco di Palermo Roberto Lagalla, dell’Assessore Regionale all’istruzione Girolamo Turano e del Prof. Bruno Zambardino della DG Cinema e Audiovisivo, è stata consegnata a Fiammetta Fiammeri una targa alla memoria della Prof.ssa Luciana Della Fornace per la lunga attività a sostegno e promozione del cinema nelle scuole, con gli studenti, per la crescita dell’amore per il cinema delle nuove generazioni.

Scritto da

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Agis, Spettacolo dal vivo

Una buona notizia per il comparto dello spettacolo dal vivo: il Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo per l’anno 2024 verrà integrato di...

ItaliaFestival, PNRR: Immaginare per fare

Intervista al climatologo protagonista del primo evento del Varzi Festival 2024 Nella suggestiva frazione di Cella, territorio di Varzi (PV), la proiezione del docufilm...

PNRR: Immaginare per fare

Torna a Varzi il Festival che promuove la rigenerazione del suo borgo attraverso la cultura La conferenza stampa del 30 maggio nella Sala delle...

Agis, Spettacolo

Rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale, maggiori tutele nei luoghi di lavoro e rafforzare i protocolli in tema di molestie: questi i temi affrontati nell’ultimo...

Copyright © 2022 Le foto presenti su Notizie di Spettacolo sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. L'editore è a disposizione per la eventuale rimozione di foto coperte da copyright. Il periodico on line “Notizie di Spettacolo” è stato registrato presso il registro dell'Ufficio Stampa con il numero 66/2022 con firma del decreto del Presidente di Sezione del 10 maggio 2022.